Per le scuole, in particolare, “Emozione Natura: un mondo di insetti” intende elaborare percorsi didattici differenziati, mettendo a disposizione il laboratorio, gli spazi espositivi, le attrezzature scientifiche e, soprattutto, la competenza degli operatori.

Oltre a promuovere e organizzare visite guidate ed elaborare, in accordo con gli insegnanti, veri e propri progetti didattici, “Emozione Natura: un mondo di insetti” si prefigge di svolgere molteplici attività nella direzione dello sviluppo sostenibile.

L’intento è di raggiungere, attraverso le azioni educative sopra indicate per grandi linee, le seguenti finalità: la protezione della vita naturale e del paesaggio con il contenimento dell’inquinamento e dell’ erosione del territorio; l’esercizio delle attività sportive, educative e ricreative estese a tutte le classi sociali; il governo delle attività produttive e dell’insediamento residenziale, rapportando ed integrando i processi socio-economici a quelli di riqualificazione ambientale.

Descrizione delle attività

I programmi mirano a stimolare:

  • un più profondo e duraturo sentimento di affetto ed appartenenza alla Terra ed a tutti gli esseri viventi;
  • la comprensione dei fenomeni ecologici che governano la vita per sviluppare in noi la consapevolezza di essere parte di tali fenomeni.
  • la concretizzazione di sentimenti e le comprensioni in azioni e stili di vita tesi a migliorare il nostro rapporto con la terra e le sue comunità viventi.

Tutte le attività didattiche di informazione, formazione ed educazione ambientale, saranno incentrate sull’esperienza e sul campo, con la fruizione di ambienti naturali pregevoli, nella convinzione che un aumento della conoscenza possa costituire il primo passo per la tutela e la valorizzazione degli ecosistemi minacciati. I gruppi interessati, in base al tempo a disposizione, potranno scegliere fra diverse possibilità di fruizione che prevedono: visite guidate, itinerari didattici e laboratori scientifici. Si intende mettere a disposizione degli utenti un laboratorio chimico per l’analisi delle acque, un laboratorio di microscopia, un laboratorio video-fotografico e un’aula di disegno, sussidi per l’osservazione sul campo (binocoli, bussole, GPS e altro). Saranno, perciò, messe a frutto conoscenze teoriche, competenze pratiche e abilità comportamentali e attitudinali utilizzabili in contesti diversificati, che prevedano il ruolo di consulenza, ideazione e realizzazione di percorsi e itinerari ambientali.

Obiettivi

Ci si propone, attraverso un percorso di scoperta, di arrivare all’acquisizione di conoscenze e all’assunzione di responsabilità e di impegni, per scegliere ed agire con senso critico e propositivo. Oltre ai tanti obiettivi trasversali offerti dal progetto, quali il saper collaborare nel gruppo e operare per uno scopo comune, comunicare e condividere le conoscenze raggiunte, utilizzare documenti e nuove tecnologie, sono stati individuati i seguenti obiettivi:

  • LA RISORSA ACQUA, con l’obiettivo di promuovere la diffusione di una coscienza ambientale e di un corretto approccio ecologico nella gestione della risorsa acqua, attraverso attività di scoperta dell’ecosistema fluviale e dei differenti habitat che contraddistinguono i vari tratti dei corsi d’acqua del comprensorio reggino tramite l’analisi delle caratteristiche chimico-fisiche e biologiche;
  • PERCORSO AMBIENTALE DIDATTICO PER STUDENTI, con l’obiettivo di realizzare sul campo attività di educazione ambientale e di didattica naturalistica. Le eventuali attività prevedono percorsi di ricerca-azione co-progettati con insegnanti; attività di conoscenza dell’ambiente con produzione finale di materiali di pubblico interesse; laboratori didattici (esperienze autoconclusive in classe e nel laboratorio, progetti didattici/attività complesse che prevedono più incontri), giochi ecologici (percorsi natura in chiave favolistica), visite ed escursioni;
  • LA FOTOGRAFIA DELLA NATURA, con l’obiettivo di offrire occasioni per “guardare la natura con altri occhi”, sviluppando l’osservazione del particolare, stimolando la conoscenza sensoriale del mondo naturale, facendo didattica ambientale con i laboratori, con attività che prevedono la scoperta dello studio degli insetti tramite metodi di osservazione rispettosi della vita, l’analisi di processi vitali, il tutto rappresentato attraverso fotografie per evitare la raccolta o la collezione. Osservazione degli strumenti di indagine delle principali metodiche utilizzate per la classificazione e lo studio degli artropodi; l’allestimento di preparati per l’osservazione e il riconoscimento dalle forme evidenti del loro adattamento all’ambiente: forme di mimetismo attivo e passivo, gregarietà, ecc.;
  • I SUONI DELLA NATURA, valorizzando l’attenzione acustica e l’interpretazione naturalistica attraverso i suoi innumerevoli suoni, rumori, silenzi, attraverso giochi e percorsi che attivino e sviluppino le capacità sensoriali del saper ascoltare la natura; percorsi guidati in un bosco, registrazione suoni, riproduzione segnali e richiami animali;
  • DISEGNA LA NATURA, con l’obiettivo di sollecitare in bambini che vivono prevalentemente in città e al chiuso l’osservazione e la comprensione della natura nelle 4 stagioni. Attraverso itinerari di approfondimento della conoscenza degli ecosistemi forestali, nelle 4 stagioni, anche in relazione all’intervento umano con attività pratiche allo scopo di stimolare i ragazzi all’osservazione ed alla descrizione, offrendo loro uno schema di riferimento utile per un approccio di carattere sistematico. La fase di rielaborazione diventerà, pertanto, occasione per una riflessione sugli ecosistemi forestali del pianeta. Attraverso escursioni guidate in un bosco, saranno raccolti i dati per un erbario grafico (disegno di fiori, foglie, frutti, impronte della corteccia), raccolta di campioni per l’analisi al microscopio e la schedatura delle principali specie arboree ed arbustive.
  • RACCONTA LA NATURA, con l’obiettivo di sollecitare in bambini che vivono prevalentemente in città e al chiuso l’osservazione e la comprensione della natura. Tra le attività previste troveranno spazio indagini delle principali metodiche utilizzate per la preparazione e lo studio degli organismi vegetali. I ragazzi sono guidati alla scoperta della fisiologia vegetale tramite l’osservazione di campioni e preparati, l’allestimento di vetrini a fresco, l’analisi di processi vitali. Riconoscimento, tramite l’osservazione con apposita strumentazione scientifica, delle caratteristiche morfologiche di cellule, tessuti e organi vegetali; allestimento di preparati a fresco per l’osservazione delle strutture vegetali al microscopio;
  • LA VITA NEL TERRENO, con l'obiettivo di formulare ipotesi sulla vita della pedofauna, analizzando nel dettaglio i principali "abitanti" del terreno: il lombrico e la formica con le loro funzioni, abitudini, l'analisi morfologica, la conoscenza del nesso lombrico - humus, comprenderne l’utilità di ogni forma di vita per il funzionamento di un ecosistema e rispettarla; l'osservazione dei lombrichi: come sono fatti, come si muovono, perché sono importanti, cos’è l’humus.
  • IL CURIOSO MONDO DEGLI INSETTI, con l'obiettivo di osservare e sviluppare l’interesse per la natura e i suoi abitanti più nascosti; osservare e rappresentare degli aspetti morfologici, fisiologici e comportamentali che caratterizzano gli insetti; conoscere forme e colori degli insetti; promuovere atteggiamenti di rispetto per l’ambiente e per gli esseri viventi; confrontare animali in relazione alla qualità e proprietà; rievocare e raccontare esperienze che hanno come protagonisti gli insetti; ascoltare e comprendere ciò che viene raccontato; ampliare il proprio vocabolario qualitativamente e quantitativamente; ascoltare, riconoscere e produrre rime e filastrocche; utilizzare libri per letture; scoprire il libro come strumento di documentazione e informazione; esprimersi ed imitare animali con il corpo; sperimentare diverse forme di espressione artistica e riconoscere e rispettare gli altri esseri viventi.
  • I SENSI DELLA NATURA, con l’obiettivo di strutturare un percorso didattico imperniato sulla sensorialità, offrendo occasioni per “guardare la natura con altri occhi”, valorizzando l’attenzione acustica e l’interpretazione naturalistica attraverso i suoi innumerevoli suoni, rumori, silenzi, sviluppando l’osservazione del particolare, stimolando la conoscenza sensoriale del mondo naturale e facendo didattica ambientale con i laboratori di attività.

Modalità attuativa

Si intendono attivare quei servizi che promuovono l’approccio metodologico-scientifico alla conoscenza dell’ambiente come: l’esplorazione in campo, le attività grafico-pittoriche individuali, le attività costruttive, la registrazione delle osservazioni, le uscite esplorative, il racconto e l’animazione, le attività manipolative, i giochi linguistici, le attività video-fotografiche, l’allestimento di preparati per lo studio e la classificazione, l'osservazione con strumentazione specialistica (stereoscopi e microscopi), la ricerca bibliografica. Verranno curate pubblicazioni di approfondimento dedicate ai temi ambientali, materiali divulgativi e pubblicitari, come obiettivi trasversali a tutti gli interventi e come misura di accompagnamento, concretizzando il tutto con la produzione di materiale di pubblico interesse: realizzazione di video, mostre con i lavori prodotti dal laboratorio, descrizioni, foto, riflessioni, proposte di cura, produzione di CD-ROM di documentazione delle iniziative e di CD-ROM multimediali dei lavori dei gruppi.

Tempi

Le attività prevedono incontri con le classi di 2 o più ore. I tempi, potranno essere superiori in caso di visite guidate o uscite.